PESCI d'ACQUARIO


Vai ai contenuti

Menu principale:


AVANNOTTI

ACCESSORI > ALIMENTAZIONE > AVANNOTTI

I piccoli pesci appena nati, superato lo stadio di larva, diventano degli avannotti. In questo stadio dove non è più presente il sacco vitellino che gli alimentava, c'è bisogno della necessità di procurarsi il cibo da soli. Questa fase sia allo stato naturale che in cattività è molto delicata per la sopravvivenza del pesce. Occupiamoci, noi acquariofili, di allevarli nello stato in cattività. Oltre ai continui cambi d'acqua vediamo da vicino l'importanza dell'alimentazione con la scelta del cibo. Per molte specie è indispensabile cibo vivo, mentre per altre, viene alternato con il mangime secco o surgelato. E' importantissimo che le dimensioni del cibo sia di dimensioni ridotte, proporzionato alla bocca degli avannotti. Alcuni avannotti come molti Caracidi, Ciprinidi e Labirintidi sono così piccoli che ad occhio nudo rimangono invisibili; nella prima settimana di vita hanno bisogno di cibo come i rotiferi o gli infusori (Parameci ed Euglena). Nella seconda settimana si può iniziare a somministrare i Micronematodi (vermetti bianchi) e naupli di Cyclops e di Artemia. Il pesce Chanda Ranga fa parte di quelle specie particolarmente selettive nell'alimentazione, il suo nutrimento esclusivo è formato da larve di Diaptomus e di Cyclops. Abbiamo visto come sia importante il tipo di alimento e le dimensioni, non trascuriamo però la ricerca del cibo. In natura in quelle specie dove i genitori svolgono il ruolo di guida per i piccoli avannotti, nella maggior parte, non li ritroviamo nei nostri acquari dove i piccoli verranno allevati in un'apposita vasca, distanti dai genitori. E' opportuno in questi casi aiutarli nella ricerca. Un metodo abbastanza semplice è sfruttando la caratteristica degli infusori e degli naupli, i quali si radunano vicino a fonti di luce alla ricerca di fitoplancton. Se noi durante la somministrazione del cibo, formato da infusori e naupli, oscuriamo un lato della nostra vasca con un pannello che abbia un'apertura di circa 10 cm di diametro, poniamo una lampada dietro al pannello si vedrà che gli infusori e i naupli si concentreranno sulla fonte di luce, facilitando l'alimentazione degli avannotti. Per la somministrazione del cibo ai piccoli pesci, è bene rispettare la regola delle 3 - 4 volte al giorno in quantità piccole evitando che quello in eccesso vada sul fondo ed inquini l'acqua. Precedentemente abbiamo accennato sulle qualità di cibo per gli avannotti, è bene parlarne in modo più approfondito guardandoli da vicino:

PARAMECI ed EUGLENA (infusori)

MICRONEMATODI (vermetti bianchi)

NAUPLI di ARTEMIA SALINA


HOME PAGE | INTRODUZIONE | cookie-policy | MANUTENZIONE | ACCESSORI | SPECIE DI PESCI | PIANTE | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu