PESCI d'ACQUARIO


Vai ai contenuti

Menu principale:


TEMPERATURA

ACCESSORI > TEMPERATURA

La temperatura ci sta ad indicare i due parametri fisici, il caldo e il freddo, i quali devono essere sempre regolati a secondo delle esigenze vitali di ognuno dei differenti organismi. Con un elevato calore specifico dell'acqua, ovvero necessita di molta energia per aumentare la propria temperatura di 1 °C e cede molta energia quando perde 1 °C di temperatura, le variazioni in ambiente acquatico sono molto più limitate rispetto ad un ambiente terrestre e comunque avvengono in tempi molti lunghi. Gli organismi acquatici sono quindi geneticamente predisposti a subire solo lievi cambiamenti di temperatura e quando ciò avvengono, hanno bisogno di tempo per attivare le reazioni biochimiche modificando così le strutture di proteine, lipidi ed enzimi. Il pesce Rosso ha una resistenza abbastanza alta alla variazione di temperatura. Infatti in uno stagno in giardino può passare dai 28-30 °C estivi ai 4-6 °C invernali, questa variazione avviene in modo graduale; se dovessimo cambiare improvvisamente la temperatura di 4-5 °C il nostro povero pesce Rosso farà una brutta fine. I pesci che vivono con temperature invernali sotto lo zero, sono in grado di produrre una sostanza antigelo che si diffonde nel sangue. Questa sostanza dal nome glicerolo, è alla base degli antigeli utilizzati sulle nostre auto. Gli organismi acquatici che esercitano solo un limitatissimo controllo sulla temperatura corporea sono definiti organismi eterotermi (pecilotermi) detti anche a sangue freddo. Tra questi ci sono quelli che sopportano le elevate variazioni termiche (organismi euritermi), e quelli più sensibili ad una minima variazione (organismi stenotermi). Tra gli stenotermi troviamo la trota e la carpa, invece il pesce rosso ed i guppy sono euritermo. La temperatura dell'acqua è molto importante per la riproduzione. Per fare in modo che i nostri pesci si riproducano è importante rispettare i loro valori di temperatura con estrema precisione. Le schiusa delle uova è vincolata dalla temperatura, infatti all'aumentare di essa diminuiscono i giorni che portano alla schiusa delle uova. La temperatura influisce sulle reazioni metaboliche, infatti con l'aumento della temperatura i pesci sono più attivi, hanno più appetito, la loro respirazione aumenta di frequenza consumando più ossigeno. Questo gas con l'aumento della temperatura diminuisce sensibilmente la solubilità in acqua facendo scendere i suoi valori sotto le concentrazioni richieste. Quando invece la temperatura diminuisce sensibilmente, si rallenta il processo metabolico, comprese le reazioni di difesa dell'organismo verso l'attacco di agenti patogeni, con conseguenza di malattia per il nostro pesce. E' importante quindi rispettare l'intervalli di temperatura ideale per ciascuna specie di pesce controllando giornalmente questo parametro. Per regolare la temperatura ci sono varie apparecchiature che sono riportate qui in basso:

Riscaldatore

Termostato

Refrigeratoro

Controllo della temperatura

Riscaldamento del fondo





HOME PAGE | INTRODUZIONE | cookie-policy | MANUTENZIONE | ACCESSORI | SPECIE DI PESCI | PIANTE | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu