PESCI d'ACQUARIO


Vai ai contenuti

Menu principale:


Enchitrei

ACCESSORI > ALIMENTAZIONE > CIBO VIVO

Gli Enchitrei sono piccoli vermi del terreno, dislocati negli strati di foglie morte, dove sono presenti le sostanze organiche in decomposizione, fonte del loro alimento. Il loro habitat ideale è composto da un terreno che non sia molto compatto, con lattifoglie di faggio, pioppo e di salice; questi vermi possono trovare insediamento anche nei tronchi cavi delle piante citate prima. Bisogna distinguere due specie di Enchitrei quelli denominati: Enchitraeus albidus dalle dimensioni di 2 - 3 cm facilmente reperibile nei nostri boschi, e gli altri dal nome Enchitraeus buchholzi di lunghezza 1 cm. Questi ultimi sono una specie tropicale che possiamo trovare facilmente nei negozi di acquariofilia. La loro colorazione è per le due specie, biancastra. Per poter allevare questi vermi ci occorre una cassetta di legno non grande e non profonda, massimo 6 - 8 cm. Questa cassetta dovrà aver un coperchio o semplicemente una retina. Andrà disposto sul fondo, uno strato composto di torba e terriccio con foglie prive di acidi tannici, per esempio le foglie di faggetta. Questo strato deve avere uno spessore di pochi centimetri e deve essere inumidito. Comunque sia, queste foglie è bene sterilizzarle con la bollitura, per eliminare delle possibili uova di insetti o altri organismi dannosi per gli Enchitrei. La cassettina andrà tenuta in un luogo fresco, umido ed ombroso se intendiamo allevare gli Enchitraeus albidus poiché ad una temperatura di 8 - 15 °C si riproducono più facilmente; mentre la specie tropicale è favorita nella riproduzione ad una temperatura di 20 - 25 °C, quindi il luogo deve essere decisamente non tanto fresco. Come alimentazione, per gli Enchitrei, vanno somministrati: fiocchi d'avena o mollica di pane imbevuta di latte. Possiamo utilizzare anche del mangime secco per pesci, che dovrà essere sempre inumidito. Non bisogna mai lasciare dei residui di cibo nella cassettina, essi andranno rimossi ogni tre giorni, e sostituiti con del cibo fresco. Una o due volte al mese va sostituito parte del substrato; mettendo la nostra cassetta, per circa mezz'ora, sotto una fonte di luce i nostri vermetti si rifugeranno in uno strato inferiore, dandoci la possibilità di cambiare lo strato superficiale. Per la cattura dei vermetti, basta appoggiare del cibo su un pezzetto di vetro, essi aderiranno e potranno essere prelevati con estrema facilità. Questi Enchitrei sono un alimento ricco di proteine e grassi, non dovranno mai essere unica fonte di alimento per i nostri pesci, e si raccomanda di somministrarli non in modo frequente.

HOME PAGE | INTRODUZIONE | cookie-policy | MANUTENZIONE | ACCESSORI | SPECIE DI PESCI | PIANTE | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu